La differenza tra il santo patrono e la divinità tutelare

Quando viene utilizzato come sostantivi , Santo Patrono significa un santo concepito come il patrono (protettore o sostenitore) di un particolare luogo, gruppo o attività, mentre divinità tutelare indica una divinità, di solito minore, che funge da tutelare (tutore o sostenitore) per un luogo, persona, gruppo o attività.


controllare sotto per le altre definizioni di Santo Patrono e Divinità tutelare

  1. Santo Patrono avere un sostantivo (Cristianesimo):



    Un santo concepito come il patrono (protettore o sostenitore) di un luogo, gruppo o attività particolare.

    Esempi:

    'St. Patrick è il santo patrono d'Irlanda; Sant'Isidoro è il santo patrono degli ingegneri del software; e Sant'Antonio è il santo patrono dei viaggiatori e del ritrovamento di cose perdute.

  2. Santo Patrono avere un sostantivo (figuratamente):

    Un esempio: un individuo che esemplifica un tratto o un gruppo.

    Esempi:

    «Janet è la santa patrona della procrastinazione. Sto pensando di costruirle un santuario di scatole di ciambelle nella sala ristoro.

  1. Divinità tutelare avere un sostantivo (religione):

    Una divinità, solitamente minore, che funge da tutelare (tutore o sostenitore) per un luogo, una persona, un gruppo o un'attività.

Confronta le parole:

Trova le differenze

Confronta con sinonimi e parole correlate:

  • divinità tutelare vs tutelare
  • divinità tutelare vs tutelare
  • genio contro divinità tutelare
  • daimon contro divinità tutelare
  • demone contro divinità tutelare
  • demone vs divinità tutelare
  • genio contro divinità tutelare
  • genius loci vs divinità tutelare
  • Divinità tutelare locale vs. geniale
  • divinità domestica vs divinità tutelare
  • dio domestico vs divinità tutelare
  • il genio delle famiglie della divinità tutelare vs.
  • lares e penati vs divinità tutelare
  • Divinità tutelare uomo contro genio
  • santo patrono vs divinità tutelare
  • angelo custode vs divinità tutelare

Articoli Interessanti