La differenza tra Habitué e Regular

Quando viene utilizzato come sostantivi , abituato a significa uno che frequenta un luogo, mentre regolare indica un membro dell'esercito britannico (al contrario di un membro dell'esercito o della riserva territoriale).


Regolare è anche avverbio con il significato: regolarmente, regolarmente.

Regolare è anche aggettivo con il significato: vincolato dalla regola religiosa.



controllare sotto per le altre definizioni di Abituato a e Regolare

  1. Abituato a avere un sostantivo :

    Uno che frequenta un luogo.

    Esempi:

    'sinonimi: denizregular'

    'Un mese fa il nuovo divieto di fumo ha trasformato migliaia di frequentatori di bar in esiliati riluttanti dal loro solito posto d'angolo.'

  2. Abituato a avere un sostantivo :

    Dedicare.

  1. Regolare come un aggettivo (Cristianesimo):

    Vincolato dalla regola religiosa; appartenente a un ordine monastico o religioso (spesso al contrario di).

    Esempi:

    'clero regolare, a differenza del clero secolare'

  2. Regolare come un aggettivo :

    Avere uno schema costante; mostrando uniformità di forma o aspetto.

  3. Regolare come un aggettivo (geometria, di un [[poligono]]):

    Sia equilatero che equiangolare; avendo tutti i lati della stessa lunghezza e tutti gli angoli (corrispondenti) della stessa dimensione

  4. Regolare come un aggettivo (geometria, di un [[poliedro]]):

    Le cui facce sono tutte poligoni regolari congruenti, ugualmente inclinati tra loro.

  5. Regolare come un aggettivo :

    Dimostrare un insieme coerente di regole; mostrando ordine, uniformità di funzionamento o occorrenza.

  6. Regolare come un aggettivo (ora, raro):

    Ben educato, ordinato; sobrio (di uno stile di vita ecc.).

  7. Regolare come un aggettivo :

    Succede a intervalli costanti (soprattutto brevi).

    Esempi:

    'Ha fatto visite regolari per andare a trovare sua madre.'

  8. Regolare come un aggettivo (grammatica, di un verbo, plurale, ecc.):

    Seguendo uno schema stabilito o comune; secondo le normali regole di una data lingua.

    Esempi:

    'Il verbo' camminare 'è regolare.'

  9. Regolare come un aggettivo (principalmente, USA):

    Avere le caratteristiche o le apparenze attese; normale, ordinario, standard.

  10. Regolare come un aggettivo (principalmente, militare):

    Organizzato in modo permanente; far parte di un insieme di truppe professionali.

  11. Regolare come un aggettivo :

    Avere movimenti intestinali o periodi mestruali a intervalli costanti nel modo previsto.

    Esempi:

    'Mantenere una dieta ricca di fibre ti mantiene regolare.'

  12. Regolare come un aggettivo (colloquiale):

    Esemplare; ottimo esempio di; totale, decisamente.

    Esempi:

    'un genio regolare; un normale John Bull '

  13. Regolare come un aggettivo (botanica, zoologia):

    Avere tutte le parti dello stesso tipo uguali per dimensione e forma.

    Esempi:

    'un fiore regolare; un normale riccio di mare

  14. Regolare come un aggettivo (cristallografia):

    Isometrico.

  15. Regolare come un aggettivo (snowboard):

    Pedalare con il piede sinistro in avanti.

  16. Regolare come un aggettivo (analisi, non confrontabile, di una misura Borel):

    Tale che ogni insieme nel suo dominio è sia regolare esterno che regolare interno.

  1. Regolare come un avverbio (arcaico, UK, dialetto):

    Regolarmente, su base regolare.

  1. Regolare avere un sostantivo :

    Un membro dell'esercito britannico (al contrario di un membro dell'esercito o della riserva territoriale).

  2. Regolare avere un sostantivo :

    Un visitatore frequente e abituale di uno stabilimento.

    Esempi:

    'I baristi di solito conoscono i loro clienti abituali per nome.'

  3. Regolare avere un sostantivo :

    Un cliente frequente, cliente o partner commerciale.

    Esempi:

    'Questo signore era uno dei clienti abituali dell'architetto.'

  4. Regolare avere un sostantivo (Canada):

    Un caffè con una panna e uno zucchero.

  5. Regolare avere un sostantivo :

    Tutto ciò che è normale o standard.

  6. Regolare avere un sostantivo :

    Membro di un ordine religioso che ha emesso i tre voti ordinari.

  7. Regolare avere un sostantivo :

    Un numero per anno, sommato ai concorrenti, il numero del giorno della settimana in cui cade la luna piena pasquale.

  8. Regolare avere un sostantivo :

    Un numero fisso per ogni mese che serve per accertare il giorno della settimana, o l'età della luna, il primo giorno di ogni mese.

Confronta le parole:

Trova le differenze

Confronta con sinonimi e parole correlate:

  • equabile vs regolare
  • regolare vs costante
  • irregolare vs regolare
  • regolare vs uniforme
  • irregolare vs regolare
  • normale vs normale
  • regolare vs debole
  • irregolare vs regolare
  • irregolare vs regolare
  • regolare vs forte
  • goofy vs normale
  • normale vs switch
  • frequentatore vs regolare
  • abituale vs regolare
  • patrono vs regolare
  • sospetti regolari vs soliti

Articoli Interessanti